Il meglio del peggio vol.1: Granite, piccioni e cuccioli in pericolo

Cronaca

Written by:

Ogni settimana, le notizie più assurde, surreali e semplicemente improbabili che hanno solcato le pagine dei giornali italiani. Ecco a voi il meglio del peggio.

 

Uccideva piccioni e li lanciava dentro le auto, denunciato

Catturava piccioni attirandoli con delle briciole, li decapitava e lanciava le frattaglie nei finestrini aperti dei passanti. È successo a Firenze, dove il responsabile, un 33enne originario del Togo, ha fatto dell’isola pedonale di viale Fratelli Rosselli il suo punto da tiratore. In seguito a ripetute segnalazioni, l’uomo è stato fermato dai vigili urbani e denunciato per atti di crudeltà sugli animali. Ancora sconosciute le cause del gesto.

[Fonte: Ansa, 30 maggio 2018]

Mosca nella pizza: campione di arti marziali sfascia il locale, poi picchia i poliziotti

Viene da Parma la notizia del 39enne che, trovata una mosca nella sua margherita in una pizzeria dell’Oltretorrente, ha dato in escandescenze, accusato i proprietari e scagliato la pizza contro la vetrina, quindi se l’è presa con gli arredi del locale. Giunti sul posto due agenti per ristabilire la calma, l’uomo, campione di arti marziali, li ha aggrediti: hanno avuto dieci giorni di prognosi a testa. La condanna del Tribunale di Parma è stata di un anno e dieci mesi.

[Fonte: ParmaToday, 30 maggio 2018]

Sposa troppo scollata e venditori di granite fuori dal duomo: il vescovo minaccia sanzioni

Il matrimonio del calciatore del Napoli Lorenzo Tonelli è stato duramente criticato dal nuovo vescovo di Cefalù Giuseppe Marciante. Al centro della polemica la vistosa scollatura della sposa e la presenza di un carretto di granite sul sagrato, disposto dalla coppia per rinfrescare gli invitati. Monsignor Marciante ha fatto sapere che “prenderà adeguati provvedimenti sul caso”.

[Fonte: La Repubblica, 23 maggio 2018]

“Signora, gliela parcheggio io” e sfonda una vetrina

A Genova, un minorenne si è offerto di aiutare una signora in difficoltà a parcheggiare la sua Mercedes all’incrocio fra via Cagliari e corso Sardegna, nel quartiere Marassi. Il ragazzo, senza patente, avrebbe dato troppo gas e perso il controllo del mezzo. Vittime della manovra una fila di motorini e la vetrina di una rosticceria.

[Fonte: Il Secolo XIX, 22 maggio 2018]

Blocca la metro per raccogliere la pizza caduta sui binari, denunciato 32enne

È successo a Milano, nella stazione MM Duomo: un uomo, 32enne di origine cinese, avrebbe perso la presa e il suo cartone della pizza sarebbe finito sui binari. Sceso sulla massicciata per recuperarlo, è stato visto dall’addetto della stazione che ha immediatamente azionato i dispositivi di emergenza e bloccato la circolazione. Il tutto è durato pochi minuti, ma sono bastati per far scattare la denuncia per interruzione di pubblico servizio.

[Fonte: Il Giorno, 29 maggio 2018]

 

Le bufale fresche

Sembrava talco ma non è: le smentite dei gloriosi fake della settimana.

Nessuna famiglia Mussolini è stata convocata in tribunale per aver chiamato il figlio Benito

Ha ricevuto diffusione anche da diverse testate nazionale, ma la notizia secondo cui il Tribunale di Genova sarebbe intervenuto contro una coppia parmigiana per l’infelice scelta del nome del bambino è risultata essere falsa. I sospetti sulla paternità della bufala ricadono sull’avvocato Giacinto Canzona, autore noto di fake (come quello della passeggera che avrebbe abortito dopo l’incidente Costa Concordia) e già all’epoca smascherato da Striscia la Notizia.

Il portavoce M5S Traversi non ha dato il nome Onorevole a un cucciolo di capriolo

Figlia dei social è la diceria secondo cui il portavoce dei 5 Stelle Roberto Traversi avrebbe salvato un cucciolo di capriolo per strada a Sestri Levante e lo avrebbe chiamato Onorevole. Mentre il recupero dell’animale è autentico, il piccolo ungulato è stato consegnato alle autorità preposte senza troppi battesimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *