I Medici – 2×03 & 2×04: Recensione

Serie Tv

Written by:

Dopo le prime due puntate, su Rai 1 torna I Medici, che sta accumulando sempre più successo.

Focus di questi episodi è la mente brillante di Lorenzo, così come l’esposizione delle dinamiche fra le due famiglie rivali per eccellenza: Medici e Pazzi.

Ostacoli e opportunità

A seguito della morte del padre, Lorenzo de’ Medici si trova ufficialmente alla guida della sua famiglia e della banca. Come prima cosa cerca di stabilire un nuovo trattato con Milano, cosa non ben vista dal resto del consiglio fiorentino, specialmente dai Pazzi. Nonostante Lorenzo cerchi di risolvere i conflitti all’interno delle due famiglie, non sembra avere successo… almeno finché, mettendo una buona parola con il nuovo Papa Sisto IV, fa in modo che Francesco Salviati, cugino dei Pazzi, diventi arcivescovo di Pisa. Unica condizione, il matrimonio fra Guglielmo e Bianca (che, nel corso dell’episodio, hanno tentato la fuga in modo da stare insieme). Impossibile per Jacopo rifiutare, nonostante venga affermato che il nipote, provando amore per la giovane Medici, non sia più da considerare un Pazzi. La puntata si conclude però con un atto sorprendente da parte di Francesco de’ Pazzi: il suo voto va a favore del nuovo accordo con Milano, dimostrando di volere il bene del fratello. Fra ostacoli e opportunità, quindi, Lorenzo si rivela un grande stratega.

Lorenzo de' Medici insieme a Francesco de' Pazzi

Lorenzo de’ Medici insieme a Francesco de’ Pazzi

Interessante vedere come il conflitto fra le due famiglie sia sottolineato grazie all’illuminazione, come a strizzare l’occhio alle vere intenzioni dei Pazzi (da ricordare che la prima puntata della serie inizia proprio con il flashforward del 26 aprile 1478).

Un altro aspetto degno di nota nell’episodio è Sandro Botticelli, che per la gioia di tutti gli amanti dell’arte cerca di convincere Simonetta Vespucci a posare per i suoi dipinti, promettendole di renderla immortale.

Il sangue versato

Mentre sono in corso i preparativi per le nozze fra Bianca de’ Medici e Guglielmo de’ Pazzi, Lorenzo pensa a un nuovo accordo con Venezia. Cercando di farsi aiutare da Foscari, nobile veneziano, prova a combinare il matrimonio fra la figlia di questi e Giuliano de’ Medici (che rifiuta, ormai invaghito di Simonetta). Oltre a questo, il giovane Medici si occupa anche di Volterra, parlando con i priori sulla vendita dell’allume. Ma anche lì ci sono amici dei Pazzi, tanto da mettere in difficoltà Lorenzo e arrivando all’assassinio di Maffei, suo alleato. Per riportare ordine in città quindi viene mobilitato un esercito guidato da Federico da Montefeltro, insieme a Giuliano. La città viene messa a ferro e fuoco (i movimenti di macchina, per quanto veloci, sono molto precisi e fluidi), e nonostante il sangue versato il più giovane dei fratelli Medici sopravvive e rientra a Firenze vittorioso, guadagnandosi anche un bacio da Simonetta Vespucci.

Per gli amanti dell’arte, anche questo episodio è fortunato, in quanto si vede Botticelli intento a lavorare su Venere e Marte, uno dei suoi famosi dipinti. In più, risulta importante la presenza di Clarice, che si fa stratega, e dei flashback che spiegano la vecchia amicizia, tornata brevemente in questa puntata, del Magnifico con Francesco de’ Pazzi.

Lorenzo e Bianca de' Medici durante il matrimonio di quest'ultima con Guglielmo de' Pazzi

Lorenzo e Bianca de’ Medici durante il matrimonio di quest’ultima con Guglielmo de’ Pazzi

Ostacoli, sangue, strategie, vittorie e sconfitte. Tutto questo caratterizza la serie tv che sta dominando la televisione italiana. Gli spettatori attendono con ansia le prossime puntate, così come le nuove avventure di Lorenzo il Magnifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *